b-a-g
 

Parte la rassegna dei documentari dell'Internazionale

Parte la rassegna dei documentari dell'Internazionale

Già presentato a Ferrara durante il Festival organizzato annualmente da Internazionale, “Mondovisioni” sbarca  nel capoluogo emiliano grazie alla collaborazione di tre giovani realtà della città: Sfera Cubica, Bentivoglio Infoshop e Kinodromo. “L’idea di lavorare insieme è nata dalla voglia di portare Mondovisioni a Bologna”, commenta Chiara Caporicci di Sfera Cubica. “Parallelamente, senza saperlo, tutti e tre volevamo far conoscere alla nostra città, dove siamo operatori culturali, questo tipo di controinformazione. Ognuno di noi aveva una parte dei mezzi necessari per organizzare l’iniziativa, così abbiamo unito le forze”.

Sarà il Cinema Europa ad ospitare le sei proiezioni, all’interno dello spazio del lunedì, gestito dall’associazione culturale Kinodromo. Anonymous, le Pussy riot, le lobby nell’Unione Europea, sono alcuni dei temi d’attualità trattati nei documentari. Degli otto film presentati a Ferrara, solo sei arriveranno anche a Bologna, ma la speranza degli organizzatori è di poter rimediare dopo l’estate. Il primo appuntamento è per sabato 26 gennaio alle 23.00 con “Tomorrow”, il documentario sul provocatorio collettivo russo Voina. A seguire, un lunedì al mese fino a maggio, altre cinque proiezioni: “We are legion:the story of the hacktivists”, “The brussels business”, “High tech. Low life”, “Reportero” e “The ambassador”. Ogni serata sarà introdotta da un aperitivo, accompagnato da incontri, dibattiti e performance teatrali e musicali dal vivo.
A sostegno dell’iniziativa, sabato 26 gennaio a partire dalle 23.00, il Club Bentivoglio ospiterà una festa di autofinanziamento, all’insegna del divertimento e della buona musica.

“L’intento comune è quello di unire giovani professionalità per portare in città nuove espressioni culturali che vadano al di là del semplice evento e che possano costituire degli appuntamenti partecipati di riflessione e informazione, con uno sguardo ad alcune storie particolari ma di livello mondiale, di cui Internazionale è spesso portavoce”, commentano gli organizzatori.

  • facebook
  • twitter