b-a-g
 

CHEAP Street Poster Art Festival

CHEAP Street Poster Art Festival

Il festival
In programma a Bologna dal 9 all'11 maggio 2013, il festival è ideato e organizzato da due realtà attive da anni nel panorama culturale cittadino, ma particolarmente attente a valorizzare la messa in rete di esperienze all'interno di circuiti italiani e internazionali: l'associazione culturale Elastico e il centro sociale TPO.
Sostenuto dalla Regione Emilia Romagna e patrocinato dalla Provincia e dal Comune di Bologna, CHEAP si struttura su tre principali direttrici, tra loro complementari: l'affissione negli spazi urbani di una selezione di opere pervenute attraverso una Open Call internazionale, la realizzazione di interventi site specific ad opera di artisti invitati dall'organizzazione del Festival, un insieme di mostre ospitate da una rete di spazi all'interno della città.

CHEAP negli spazi urbani
Il nucleo centrale del festival si svolge negli spazi pubblici urbani di quattro diversi quartieri che inglobano ampie aree della periferia cittadina, individuati attraverso la preziosa e indispensabile collaborazione dell'Amministrazione locale. CHEAP attraversa così i quartieri San Vitale, San Donato, Porto e Navile, esplorando e mettendo al centro aree pubbliche poco conosciute, abbandonate, o semplicemente di passaggio, per dar loro nuova vita, restituendole ad una dimensione condivisa e partecipata.
Gli spazi urbani individuati sono teatro di ben due delle tre macroaree di intervento previste dal festival.
Da un lato, accoglieranno infatti le opere di 125 artisti, selezionati tra tutti quelli che hanno partecipato alla open call internazionale, lanciata a gennaio 2013 a partire dal sito del festival (http://www.cheapfestival.it/partecipa/). Dall'altro, sono il contesto in cui una rosa di artisti attivi da anni nell'ambito della street poster art realizzeranno ciascuno, proprio nei giorni del festival, interventi site specific su muri di grandi dimensioni.

Gli artisti invitati dall'organizzazione sono: Sten & Lex (http://stenlex.net/), BR1 (http://br1art.blogspot.it/), MP5 (http://www.mpcinque.com/), AK (http://akdwg.tumblr.com), UNO (http://idontcareaboutuno.tumblr.com/).

CHEAP negli spazi espositivi
A corollario degli interventi negli spazi urbani, CHEAP prevede una serie di mostre pensate per dare una panoramica varia – per quanto non esaustiva, date la vastità e la complessità dell'ambito – dell'universo del poster d'arte.
Una rete di spazi – composta da 11 realtà attive nel panorama culturale cittadino – ospita infatti altrettante esposizioni che indagano sotto diverse prospettive il tema del formato poster nella produzione artistica contemporanea. Le mostre spaziano da uno degli autori unanimemente riconosciuto tra i più influenti nell'ambito – Shepard Fairey – fino ad arrivare al mondo della “autoproduzioni”.
Gli spazi coinvolti nel circuito espositivo sono: Elastico, Elastico Studio (http://www.elastico.org), Officine della stampa (http://www.officinedellastampabologna.it/), Ram Hotel (http://ramhotel.ramdes.net/), Spazio Barnum, Un altro studio (http://www.unaltrostudio.it/), Spazio &, Comunicattive (http://www.comunicattive.it/), Leggere Strutture (http://www.leggerestrutture.it/), Senape Vivaio Urbano (http://www.senapevivaiourbano.com/), Der Standard.

  • facebook
  • twitter